"Falcone e Borsellino? Non l’abbiamo ancora studiato!"

Questo è un dialogo tra due ragazze di quinto superiore ascoltato oggi in metropolitana che mi ha fatto accapponare la pelle:

"… Giovanni Falcone e …. e Paolo Borsellino"
"…"
"Ma sì, quelli che hanno battuto la mafia in Sicilia!"
"Non ne voglio sapere di mafia"
"Hai presente? oltre mille indagati, più di un miliardo di multa (!) e 14 ergastoli…"
"Ma mi sembra che NON L'ABBIAMO ANCORA STUDIATO"

Neanche a farlo apposta, oggi Ciampi ha parlato della lotta alla mafia durante una visita a Palermo. Ecco un estratto dal sito della Repubblica:


Per il resto, il Ciampi in trasferta siciliana è tornato anche sul tema della mafia: "Noi siamo in grado di sconfiggerla e abbiamo le armi per farlo", ha ribadito. Citando come "armi" il buongoverno, la collaborazione di tutti i cittadini con la magistratura e le forze dell'ordine e la ripresa dello sviluppo economico.
"Al termine di ogni visita a Palermo – ha proseguito il presidente – ho sempre invocato una maggiore unione nella lotta alla mafia. Ieri ho detto che non basta combatterla, occorre sconfiggerla. Oggi aggiungo: noi siamo in grado di sconfiggerla".
E poi un messaggio di speranza alla terra che oggi lo ospita. "La Sicilia – ha detto il capo dello Stato – deve essere la prima regione d'Italia ad uscire dal ristagno e a riprendere il cammino della crescita e dello sviluppo". Anche perché è "la regione con le più grandi potenzialità economiche". "La crescita e lo sviluppo – ha concluso Ciampi – sono importanti anche ai fini della lotta alla criminalità organizzata".
(Fonte: Repubblica.it )

Ma come si fa a combattere la mafia se gli eventi e i personaggi più importanti della lotta alla mafia vengono considerati dai ragazzi come argomenti di studio? Tutti sappiamo quanto si dia importanza alle cose che si imparano a scuola senza capire che riguardano la nostra vita. Si dà la stessa importanza a Falcone e a Borsellino di quanta se ne possa dare agli integrali definiti in matematica: una paginetta da studiare e via. E' questo che mi fa paura, ma tanta paura.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in giustizia, mafia, persone ragguardevoli, politica e attualità, vergogna e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a "Falcone e Borsellino? Non l’abbiamo ancora studiato!"

  1. ioodio ha detto:

    e dài, non generalizzare 🙂

  2. littlecaesar ha detto:

    No, per carità, non generalizzo. Quello che mi ha preoccupato davvero è che una ragazza sapeva chi erano PERCHE’ L’AVEVA STUDIATO, e l’altra non sapeva neanche chi fossero. si considera la mafia quasi come fosse storia passata, e non presente. Generalizzare o no, se ci sono anche solo 100 ragazzi (diciottenni, non più piccoli, eh) come loro la preoccupazione è valida, non credi?

  3. catepol ha detto:

    fai bene a preoccuparti io ne vedo anche di peggio a scuola…ciao eccoti il commento che volevi…spero ricambi…catepol

  4. AndreaMultiplo ha detto:

    io credo che sia sbagliata la scuola… poi chissà!

  5. ufeec ha detto:

    Ne parlavo con un’amica, dandoti ragione.
    Lei ha commentato: “Siete invecchiati. Sembrate mio padre quando parla del ’68” ;p

  6. FiocoTram ha detto:

    Dicci mmi veni, chi n’haiu puru pì’ idda.

    Sembro il padre di Tano quando parla del telefono azzurro^^

  7. Pingback: Gli altri 363 giorni | E ora qualcosa di completamente diverso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...