Incontro

Lo vedo.
Con lo zaino, un trolley e quella maglietta che conosco bene. Blu, tante frecce gialle, tanti nomi di paesi, sconosciuti alla maggioranza delle persone, ma non a me.
Io vado verso la stazione, a prendere il mio treno giornaliero. Lui in direzione opposta. Il viaggio per lui è appena concluso.

"Pellegrino!!! Appena tornato? E com’è stato? Io sono tornato ormai più di un mese fa, ma già mi manca, tutte quelle emozioni, la fatica ripagata dalla bellezza dei luoghi, della spiritualità, della gente, tanti amici nuovi che raramente rivedrai nella tua vita, il fastidio di tutti quei turisti che credono di condividere le tue stesse emozioni, la consapevolezza che per tua fortuna non è così (a proposito, ne hai incontrato tanti anche tu, pellegrino?) ,  e quella voglia di rifare tutto daccapo che non ti molla più…
Ma non preoccuparti, Pellegrino. Ho imparato che il cammino non è concluso, e che, come dice la mia, di maglietta, non camminerai mai solo."

Avrei voluto dirglielo. Se non avessi perso quell’attimo.
E’ già troppo lontano per un urlo, starà già arrivando a casa, per ritemprarsi dalla fatica e ricominciare la monotonia della vita di tutti i giorni.

No, io lo so, qualche cosa dentro ormai in lui è cambiata. Come è cambiata in me, in Gabriella, in tutti noi.

Buen camino, Pellegrino.

santiago

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in io e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Incontro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...