Punta Perotti, il sequestro fu illegittimo

Corriere della Sera.it
STRASBURGO – La confisca dei terreni di Punta Perotti, secondo la Corte europea dei diritti dell’uomo, è avvenuta in violazione del diritto della protezione della proprietà privata e della Convenzione dei diritti dell’uomo. Alle società Sud Fondi, Iema e Mabar, che si sono rivolte alla Corte di Strasburgo nel 2001, i giudici hanno riconosciuto un indennizzo pari a 40mila euro ciascuna, 30mila per le spese processuali e 10mila per i danni morali.

20 gennaio 2009

Ora, è facile generalizzare. Ma alle volte, quello che manca al giorno d’oggi, è il buonsenso.
E a quanto pare, non solo in Italia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Punta Perotti, il sequestro fu illegittimo

  1. Zanzi ha detto:

    Hai ragione, il buonsenso latita già da un pò! Però, in questo caso, bisognerebbe approfondire la questione per capire se la gente è in grado di fare il proprio lavoro o no! Ciao..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...