I simboli della nostra tradizione: altre variazioni sul tema

Mi è bastato vagare un po’ per blog, per capire come la mia idea non fosse molto originale. Tra gli altri, il grande Metilparaben , al commento del ministro Gelmini già citato su questo blog, ha replicato:

Se tanto mi dà tanto, a questo punto proporrei non solo di lasciare il crocifisso dov’è, ma di affiancarlo, per rafforzare la presenza di elementi tradizionali di cui impregnare le giovani coscienze, con gli ulteriori simboli che vado qui di seguito ad elencare:

– la gigantografia di una pizza (possibilmente margherita, con tanto di pummarola e mozzarella di bufala);
– la foto della nazionale di calcio vittoriosa ai mondiali del 1982 (quella con Paolo Rossi, per intenderci);
– un’immaginetta di Totò Riina, Bernardo Provenzano o, per i più esterofili, Carlo Gambino (a meno che non si voglia negare che la mafia appartenga alla tradizione di questo paese);
– la locandina de “I soliti ignoti” (la commedia all’italiana, dove vogliamo metterla?);
– una pergamena incorniciata contenente una bestemmia a piacere, purché fantasiosa e articolata (che si tratti di una delle attività tradizionali italiane per eccellenza non v’è dubbio).

Allungate pure la lista, se vi va, e poi magari mandiamo tutto alla Commissione europea.
Così imparano, ‘sti estirpatori, a tentare di portarci via le radici.

In seguito ha inoltre aggiunto un interessantissimo generatore automatico di proteste che allego qui (ad ogni refresh se ne genererà una nuova):

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in banalità, girovagando sul web, io blog - tu blog, politica e attualità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...