Tra il dire e il fare

No al ritorno di ogni forma di violenza politica, basta con questa esasperazione pericolosa delle polemiche. È l’appello del presidente Napolitano, dopo l’aggressione contro Silvio Berlusconi a Milano: «Ho fatto quella dichiarazione nella convinzione che ci sia un’esasperazione pericolosa della polemica politica, e bisogna fermarla – ha detto facendo riferimento agli appelli fatti in passato per l’abbassamento dei toni tra le parti politiche -. Impediamo subito e risolutamente che rinascano forme di violenza che l’Italia ha già conosciuto e pagato». Intervistato dal direttore del Tg2 Mario Orfeo, il capo dello Stato ha dunque auspicato il ritorno a «un normale e civile confronto tra le forze politiche e le istituzioni. Non ha senso che gli uni accusino gli altri per il clima che si è creato».
Chiede toni più civili anche il presidente del Senato Renato Schifani, che in mattinata ha fatto visita a Berlusconi all’ospedale San Raffaele. Il premier ha vinto le elezioni e deve governare, ha detto al Tg1, «mi auguro che alcuni toni vengano isolati e rientrino. Berlusconi può governare bene o male, ma non si può demonizzare l’avversario politico». Schifani, che ha apprezzato la visita di Bersani al premier, ha però concluso che si sarebbe aspettato «una condivisione unanime dei toni della politica a condannare senza se e senza ma quel gesto».
(fonte: Napolitano: no a ogni forma di violenza. Fermare questa esasperazione pericolosa – Corriere.it )

Benissimo, giustissimo, d’accordissimo. Approfittiamo dell’occasione per abbassare i toni Queste dichiarazioni sono datate 14 dicembre.
Ma andiamo a vedere alcune prime pagine dei giornali del 15 per capire come si sono abbassati, questi toni:

E per finire, una chicca:
  
“È un atto di terrorismo” ha detto un omonimo del tizio che invitava i padani a imbracciare i fucili. (tratto da Spinoza.it)

Commentate voi che io non ci riesco.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in girovagando sul web, politica e attualità, strada alternativa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...