La crisi quando conviene

Scrive Marco Bracconi su Repubblica.it:

Malgrado ciò, qualsiasi cosa si pensi di Di Pietro e del referendum sul legittimo impedimento, sarebbe interessante capire come il ministro Maroni motiverà la sua posizione anti election day.
Chi ha fatto fuoco e fiamme contro la festa del 17 marzo, sostenendo che c’è grande crisi e che di questi tempi non si può sprecare un centesimo, ora non si cura del costo aggiuntivo di alcune centinaia di milioni di euro per allestire i seggi anche il 12 giugno.
Ma il popolo, come la crisi, c’è solo quando serve. Ed entrambi, magicamente, si sciolgono sotto l’ombrellone.

(Fonte: Politica-pop di Marco Bracconi, Repubblica.it)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica e attualità, vergogna e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...