Scegliete la migliore.

– Vendetta è fatta.

– Grandi festeggiamenti in usa per la morte di Bin Laden. Quando accade altrove lo chiamano orrore.

– Ucciso Bin Laden. “Giustizia è fatta”, ha dichiarato il Nobel per la Pace.

– “Insieme a lui sono morti tre uomini – il figlio di Bin Laden e due corrieri – e un numero imprecisato di donne.”
Quelle non contano.

– Ucciso Bin Laden. Ma non stavano cercando Gheddafi?

Vabbè, insomma, di battute se ne possono trovare a centinaia. Queste sono mie, o di amici che l’hanno pubblicata su facebook, o del mio collega d’ufficio, e di certo non saranno le migliori. Ma sono quelle che rispecchiano il mio stato d’animo. Non riesco a capire perché festeggiare una morte.

E va a finire che mi ritrovo d’accordo con quello che dice il Vaticano.

Di fronte alla morte di un uomo, un cristiano non si rallegra mai, ma riflette sulle gravi responsabilità di ognuno davanti a Dio e agli uomini e spera e si impegna perché ogni evento non sia occasione di una crescita ulteriore dell’odio, ma della pace.

(Padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa vaticana.
Fonte: Corriere.it)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in giustizia, guerra, pensieri altrove, politica e attualità, strada alternativa. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Scegliete la migliore.

  1. DeaEcaTe ha detto:

    Sinceramente serena di sapere di non essere l'unica a pensarla così!

    aL.

  2. autistaxcaso ha detto:

    Per me sono stati "leggeri" perchè Bin non è morto …
    In realtà è solo andato in pensione …
    (per come la vedo io si è sempre nascosto "sotto" la casa bianca.
    Un nemico creato ad hoc insomma, costretto a manifestarsi di tanto in tanto  per tenere la tensione alta e per giustificare la politica di tanti paesi in questi anni …
    poi magari sbaglio, secondo me si è rotto lui ed ha chiesto di uscire di scena per sempre … non a caso è stato "seppellito in mare" che significa tutto ma soprattutto niente) 

  3. littlecaesar ha detto:

    Bah, io credo che sia morto, invece. Le foto gli americani ce le hanno, ma non le presenteranno fino a che non ce ne sarà bisogno (traduzione: fino a quando le teorie del complotto non saranno talmente forti da essere necessaria una smentita).
    Ma per il resto, sono d'accordo con te. E' evidente che sia stato un capro espiatorio, la personificazione del nemico per tanti anni.

  4. autistaxcaso ha detto:

    Ah, dimenticavo …
    non so se hai visto in questi gg in che razza di "fortino" viveva Bin.
    Ci hanno raccontato che i cellulari venivano accesi a 50 km di distanza x nn creare tracce …
    Peccato, verrebbe da dire, per quei muri alti 4 metri a delimitarne tutto il perimetro che, difficilmente, potevano passare inosservati  … 
    Domanda:
    e con i mezzi che ci sono oggi, per scovarlo ci hanno messo 10 anni ?

    Boh, io resto dalla mia … 
    per me Bin si era rotto ed è andato in pensione …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...