Risultato finale – 0. prologo (e benvenuto)

Sarò l’ennesimo pirla che analizza i risultati, e pazienza. Innanzitutto stavo notando che l’analisi dei risultati, le critiche e le autocritiche vengono soprattutto dal partito – o dai suoi appartenenti/simpatizzanti – che ha preso più voti, e questo, diciamolo, è strano. Non vi pare? Come se il Pd dovesse giustificare una debacle che – guardando al presente – di certo non ha avuto.
A parte questo, anche io inizierei dal dato principale: l’affluenza è bassa. Trattandosi di comunali, bassissima. Anche per questo motivo, i piccoli paesi sotto i 15 mila abitanti fanno storia a sè, ma ne parlerò più approfonditamente quando scriverò del paese di origine di mia moglie, Buja.

La ragione è evidente e detta da tutti: la disaffezione alla politica.  In parte questo spiega anche il motivo per cui il centrosinistra queste elezioni non le ha perse. Perchè, per fortuna, il messaggio “sono tutti uguali” non è del tutto vero e quella parte dell’elettorato che ha deciso di votare non l’ha fatto dando il proprio voto al centrodestra, che sperava nella memoria corta dei cittadini, nè alla Lega.
Ma soprattutto spiega perchè a Parma, al contrario, l’affluenza sia stata alta. Perchè il centrodestra è stato ampiamente fanculizzato al primo turno, passando dal 45% con 46700 voti del primo turno 2007 al 4,79%  con 4000 voti (Se ci mettiamo dentro anche l’Udc, arriviamo al 20%), e al ballottaggio è arrivato il Movimento 5 Stelle con Federico Pizzarotti, in veste di forza politica nuova e distante dalla cosiddetta vecchia politica, a contrastare Vincenzo Bernazzoli, presidente della provincia in carica che, in quanto tale, non è stato visto come nome nuovo. E al ballottaggio accade l’impensabile.
Infatti, a Parma, l’affluenza è QUASI normale, il 61,18%, rispetto alla media nazionale del 51,8%. Inoltre, stranamente, al ballottaggio il centrosinistra perde voti rispetto al primo turno, passando da 34.433 a 33.837. Quindi, o alcuni votanti al primo turno non si sono presentati al secondo, o addirittura hanno votato Pizzarotti, che invece è passato da 17.103 a 51.235. Un risultato eccezionale, come se i voti di OTTO candidati sindaco rimasti fuori fossero confluiti tutti sul M5S.

Ma di Parma, cittadina di 187 mila abitanti rispetto ai quasi 4 milioni di elettori, ho parlato già tanto.

Aggiungo un’altra cosa. Oltre a me, da oggi su questo blog ha già cominciato a scrivere anche mio fratello, famaneri. Ci saranno occasioni in cui parleremo dello stesso argomento, come in questo caso, con due opinioni simili ma diverse.
Così anzichè avere dei lunghi periodi di silenzio per colpa del sottoscritto, adesso se il blog non verrà aggiornato la colpa sarà anche sua.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...