Gli altri 363 giorni

Stavolta, non ne abbiamo parlato.

Non perchè me ne sia dimenticato, ma perchè se ne è parlato, e a lungo, 57 giorni fa.
E non solo, riporto qui uno dei primi post nei quali avevo parlato di mafia.

Questo è un dialogo tra due ragazze di quinto superiore ascoltato oggi in metropolitana che mi ha fatto accapponare la pelle:“… Giovanni Falcone e …. e Paolo Borsellino”
“…”
“Ma sì, quelli che hanno battuto la mafia in Sicilia!”
“Non ne voglio sapere di mafia”
“Hai presente? oltre mille indagati, più di un miliardo di multa (!) e 14 ergastoli…”
“Ma mi sembra che NON L’ABBIAMO ANCORA STUDIATO”

(…)

Ma come si fa a combattere la mafia se gli eventi e i personaggi più importanti della lotta alla mafia vengono considerati dai ragazzi come argomenti di studio? Tutti sappiamo quanto si dia importanza alle cose che si imparano a scuola senza capire che riguardano la nostra vita. Si dà la stessa importanza a Falcone e a Borsellino di quanta se ne possa dare agli integrali definiti in matematica: una paginetta da studiare e via. E’ questo che mi fa paura, ma tanta paura.

Ecco, questa mia invettiva fu scritta lontano da anniversari, dettata da un episodio reale avvenuto oltre sei anni fa. Mi chiedo se le cose siano cambiate, nel frattempo, nei 363 giorni dell’anno che non coincidono con quelle bombe.

P.s.: E giusto per smentirmi, anche io avrei apprezzato se il doodle, ieri, fosse stato questo.

(L’omaggio è di Ofalo.it)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in mafia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...