Avanti il prossimo…

So che non è il massimo della vita. Chiunque, potendo scegliere, preferirebbe George Clooney. Però si tratta solo di un gioco: mettetevi nei panni di Bersani, segretario del Partito Democratico.

Non ci riuscite? Fa nulla: mettetevi nei panni di George Clooney che, per qualche folle motivo, ha vinto le primarie con oltre tre milioni di votanti e si è ritrovato segretario del Partito Democratico (in Italia). Bene.

Adesso immaginatevi che vi accada questo (tutto nell’arco di un mese):

a) Harvey Keitel 1, il vostro più antico alleato (ve lo portate dietro dai tempi di Brad Pitt 2 ), vi dice che siete delle merde e che state inciuciando con chiunque, da Anthony Hopkins a Topo Gigio.

b) Michael Douglas, leader di quel che resta del Terzo polo, che voi avete iniziato a corteggiare (come da programma per le primarie che vi hanno eletto) nel lontano 2009, vi dice che, sì, si può fare un’alleanza, purchè non ci sia Harvey Keitel.

c) John Travolta, vi dice che no, se viene Michael Douglas e non Harvey Keitel, non se ne fa niente. E le primarie ora, subito, adesso. Però le fate voi, che lui mica vuole contarsi.

d) Philip Seymour Hoffman vi dice che bisogna fare le primarie (senza che voi abbiate mai detto il contrario) e che lui si candida perchè non si può andare avanti con “Voi, che siete lì dalla Primarepubblica” (e voi che pensavate che nel 1993, quando siete stato eletto per la prima volta presidente della regione E.R. 3 la Prima Repubblica fosse ormai demolita);

e) Orlando Bloom dice che, se si va con Michael Douglas, lui e i suoi elfi escono dal partito;

f) Maryl Streep crea un casino tra le Unioni Civili e i matrimoni per gli omosessuali, che manco lei ha ben capito;

g) John Goodman si mette a dire che lui e i suoi (ma perchè, ci stanno pure i suoi, adesso?) hanno vinto, dato che per gli omosessuali non si fa nulla, perchè così è deciso e amen, e che, se il partito decide altro (cosa che, in realtà, ha già fatto), loro se ne vanno;

h) Daniel Radcliffe dice che no, se non si fa nulla per i matrimoni omosessuali sono lui e i suoi che se ne vanno (e tu ti chiedi: “ma com’è che tutti c’hanno i loro quiddentro?”);

i) Philip Seymour Hoffman vi dice che, prima delle primarie, occorre una piattaforma per stabilire chi rientra nell’arco del centrosinistra e può concorrere alle stesse;

l) Orlando Bloom dice che lui e i suoi elfi l’hanno sempre detto che occorreva prima il programma;

m) Philip Seymour Hoffman insiste che occorre fare le primarie subito, poi il programma si vedrà in base al vincitore;

n) Orlando Bloom afferma che Philip ha ragione, e che tu non lo capisci, ma loro sono sempre stati chiari e limpidi…

Bene.

Con tutto sto casino che vi circonda, ora che siete nei panni di George Clooney-Bersani, con i vostri torti e le vostre ragioni, voi che avevate preso in mano un partito perso sotto il 23% e sembra lo stiate portando, nonostante Meryl e Philip Seymour, a una soglia ragionevole, ma non vi verrebbe voglia di mandare tutti, con affetto e democraticamente, a fare in c….?

P.S. Non dimentichiamoci del fatto che anche un giornale on-line, molto valido, come il Chicago Sun-Times-IlPost, estrapolando dal contesto, riporta in prima pagina che:Quando in realtà avevi detto che “Io sono progressista. Organizzo il campo dei progressisti. Sono sicuro che John Travolta sarà dentro questo quadro, che non è solo dei partiti ma anche dei civismi. E mi rivolgo ai moderati. A chi si oppone a Hopkins, Ku Klux Klan e Grillo, che ci vorrebbero fuori dall’euro, dicono che non si devono pagare i debiti, sono contro gli immigrati”. Che, con rispetto parlando, ha tutto un altro significato…

P.P.S. Questo post è stato scritto prima che Harvey Keitel decidesse di umiliare se stesso e il suo partito (?) inginocchiandosi ed elemosinando un’alleanza con Grillo con un video che imbarazzante è dir poco.


Personaggi ed interpreti (in ordine di apparizione):

Note:
1. solo perchè ho appena scoperto che era balbuziente, povero Harvey.
2. qui sono stato troppo buono, lo so.
3. questa è sottile…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Avanti il prossimo…

  1. ufic ha detto:

    Sì ma il problema è sempre lo stesso. Se vuoi fare un film e parti dagli attori invece della trama, poi è inevitabile che finisce che ci si scanna l’uno con l’altro…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...