La tela di Penelope.

Come Penelope, così il centrosinistra (che sto trattino io non so mai se metterlo o no) e, in particolare, essendo il partito di larga maggioranza, il Pd, sta cercando di distruggere quanto di buono costruito col tempo e fino a domenica 25. O a mercoledì 28, fino all’abbraccio finale tra Renzi e Bersani e al probabile “in bocca al lupo” che si sono detti. Ecco, io sono d’accordo con quello che ha scritto il solito Menichini, direttore di Europa, nel suo editoriale di oggi:

Oltre tre milioni di persone alle urne domenica 25. Sei milioni davanti alla tv mercoledì sera. Altri milioni di spettatori per ogni tg e talk-show degli ultimi mesi. Più le donne e gli uomini in carne e ossa che hanno affollato le sale della campagna dei cinque candidati. I cittadini. Gli elettori. Coloro ai quali il centrosinistra ha voluto consegnarsi, e vuole continuare a farlo, e dai quali ha ricevuto una risposta entusiasta. «Una bella cosa», ha ripetuto spesso Bersani.

Continua a leggere…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...