Back to the 1994

Nasce Forza Italia.

La guiderà un imprenditore che si è fatto da solo. Un imprenditore che ha creato un impero televisivo che fa concorrenza a mamma Rai da anni. Un imprenditore che ha vinto tutto con il Milan (forse) più forte della storia.

Il suo nome è Silvio Berlusconi, e voi, italiani, siete tornati al 1994.

Però, se Berlusconi torna a Forza Italia, anch’io vorrei indietro delle cose:

1)ridatemi indietro Charles Bukowski, che aveva gli occhi tristi e le scarpe vecchie e nessuno gli voleva bene. Ma aveva da fare. Fino a quel marzo lì;

2) ridatemi indietro Don Giuseppe Diana, ucciso dalla camorra in quel 1994;

3) ridatemi indietro Nelson Mandela sano e forte e, magari, di nuovo neopresidente del Sudafrica;

4) ridatemi indietro Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, o almeno spiegateci per quale motivo non ci sono più;

5) ridatemi indietro Kurt Cobain e i Nirvana, che videro morire il loro leader il 5 aprile di quell’anno;

6) ridatemi indietro la nazionale di pallavolo più forte di tutti i tempi, e magari fatele rigiocare qualche Olimpiade, con Tofoli-Giani-Gardini-Gravina-Cantagalli-Bernardi-Zorzi-Bracci-De Giorgi e gli altri, ma anche con Velasco in panchina, così non dobbiamo vederlo esultare mentre ci batte con il suo Iran;

7) ridatemi indietro Agostino Di Bartolomei, che per chi tifa Roma, come me, resta una leggenda che la morte ha portato via troppo presto;

8) ridatemi indietro Ayrton Senna, uomo e pilota come oggi non se ne vedono più, da quel 1 maggio, quando si perse in quella maledetta curva di Imola;

9) ridatemi indietro anche Massimo Troisi, che il suo modo di essere comico e attore ci manca un bel po’;

10) ridatemi indietro il pallone tirato alle stelle da Roberto Baggio: una finale persa in quel modo non se la meritava proprio;

11) ridatemi indietro Friends, che nel settembre di quell’anno esordiva negli Stati Uniti e che, per 10 anni, ci avrebbe fatto ridere un po’;

12) ridatemi indietro anche Beppe Grillo, ma non l’imbonitore di oggi, bensì quello che faceva il comico in televisione, quando ancora non proclamava verità urbi et orbi, ma faceva ragionare e ridere come non fa più da troppo tempo.

Anzi, facciamo così: non ridateci indietro nulla!

Però, almeno, evitate di prenderci per il culo, che gli anni passano e pensare di riparare i torti facendo credere che si possa ricominciare da capo non è altro che una truffa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Back to the 1994

  1. Pingback: Dieci cose che compiranno vent’anni nel 2014 | E ora qualcosa di completamente diverso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...